Il buco con la storia intorno
Il buco con la storia intorno
Charlie trova un buco in mezzo al prato, lo raccoglie e se lo mette in tasca. Pessima idea: gli cade tutto per terra! Allora cerca di regalarlo, ma è più difficile del previsto: per la sarta o il barcaiolo, un buco è molto sgradito; il contadino ha già scavato tutti quelli di cui ha bisogno, e anche la signora delle ciambelle ne ha già in quantità. “Questo buco non serve a niente!” esclama Charlie. Ma il coniglio che lo ha seguito per tutta la città la pensa in un altro modo… Una storia per raccontare che ogni cosa, anche la più umile, può avere un grande valore: dipende tutto dai punti di vista! Occhio al coniglio: in ogni pagina i bambini possono divertirsi a cercare dove si nasconde.
nessuna recensione 15,00 Aggiungi al carrello
Il calabrone che ci vedeva poco
Il calabrone che ci vedeva poco
La quiete estiva di una casa di campagna ? rotta all?improvviso da una squadriglia di terribili insetti. Che scompiglio! Chi si nasconde sotto il tavolo, chi dietro le tende: solo una bambina abbastanza coraggiosa capisce che tanta agitazione pu? solo peggiorare le cose. Perci? si fa forza e quando ? chiaro che uno degli intrusi non avr? scampo. Postilla di Carlo Fruttero.
nessuna recensione 13,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Il campo della madre
Il campo della madre
In questo bellissimo libro, una mamma kirghisa racconta… ad un campo della steppa, dove si reca spesso a meditare, la storia della sua vita. Una vita di grande amore. L'amore per Suvankul, un uomo conosciuto quando era ancora poco più che adolescente; l'amore per i tre figli, l'amore per Aliman, la nuora morta nel dare alla luce il primo nipotino. L'amore per questo bimbo e l'amore verso tutti, vicini, compagni di lavoro. La narrazione è semplice, essenziale, tale che pare di vivere gli avvenimenti dei quali parla al campo. Tolgonaj, che l'autore chiama “madre coraggio” è forte dell'amore che sa dare, orgogliosa di quanto fa per la famiglia ed anche per gli estranei. Ma c'è la guerra, con la sua crudeltà, ad impedire che Tolgonaj viva serenamente gli affetti e la gioia del lavoro e delle bellezze della Natura. Gli avvenimenti incalzano; la guerra si porterà via il marito ed anche i figli e a Tolgonaj non resterà che l'amore della nuora. Ma anche questa, dopo una sconvolgente esperienza, morirà. Resterà il piccolo Zanblot a dare conforto alla vecchia, battagliera nonna. È un libro scritto e “costruito” molto bene, che porta in mondi lontani, ma con sentimenti riconoscibili da tutti i popoli. Vi si legge tanta bontà, anche nelle vicissitudini più crudeli e soprattutto c'è un profondo respiro di poesia. Mariella Lombardo, Pagine Giovani XXII, 2, aprile-giugno 1998, 56 s.
nessuna recensione 9,82 9,00 Aggiungi al carrello
Il canto misterioso
Il canto misterioso
Autori: Max Bolliger,Jindra Capek Una notte il re ode in sogno un uccello dal bellissimo canto. Il giorno dopo ordina all'uccellatore di catturare tutti gli uccelli. Ma il canto che ha udito non appartiene a nessuno di loro. Et? di lettura: da 4 anni.
nessuna recensione 6,20 Aggiungi al carrello
Saldi! Il cappello di Topolina
Il cappello di Topolina
Topolina ha un bellissimo cappello, tanto bello che tutti lo vogliono provare. Il cappello passa così di testa in testa... Quando Topolina finalmente lo ritrova, il suo bel cappello rosso non è più lo stesso!
Quando un‘immagine racconta più di mille parole: questo è il primo “silent book” di Eric Battut.
Un libro sulla generosità e sull’ottimismo… Senza parole!
nessuna recensione 9,80 9,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Il circo delle nuvole
Il circo delle nuvole
“Il signor Giuliano non è cattivo e nemmeno farabutto / ma per essere felice deve comperare tutto”. Quando tutto è già suo, altro non gli rimane che comperarsi il cielo. E in cielo, sopra le nuvole, ci sta un circo, un circo molto speciale fatto di personaggi bizzarri e poetici, scherzi della natura e creature improbabili. Adesso Giuliano è diventato il padrone del circo ed è anche l’unico ad assistere dello spettacolo che sta per cominciare sulla pista. Ma governa qualcosa che è fatto di nuvole, di niente, della materia dei sogni e alla fine si dovrà rassegnare: non tutto si può comperare.
nessuna recensione 14,50 14,00 Aggiungi al carrello
Il cuore e la bottiglia
Il cuore e la bottiglia

Oliver Jeffers, rock star degli albi illustrati, con la tenerezza e la leggerezza che lo contraddistingue, ci parla di affetto e di perdita, e di come tornare a tirare fuori il nostro cuore. C’era una volta una ragazza con la … Continua

nessuna recensione 16,00 Aggiungi al carrello
Il disastrosissimo disastro di Harold Snipperpott
Il disastrosissimo disastro di Harold Snipperpott
Ci sono autori che si aspettano al varco, ti metti l? sull?uscio e attendi il loro ritorno con la speranza, quasi certezza, che ogni volta poteranno con s? qualcosa di straordinario. Una grande responsabilit?, direi, aspettative da far tremare le vene ai polsi? non credo vorrei essere nei loro panni, entrare da quell?uscio sarebbe davvero una prova stressante. Eppure, fortunatamente, qualcuno ce la fa, accetta la sfida e si confronta con le aspettative dei suoi lettori?. senza deluderli, mai. Uno di questi autori eccezionali ? un?autrice ed ? Beatrice Alemagna che con il suo nuovo albo Il disastrosissimo disatro di Harold Snipperpott, edito da Topipittori, centra ancora una volta nel segno, arriva al cuore del lettore e ricompensa l?attesa. Dopo la Eddie del Meraviglioso Cicciapelliccia, e il bambino del Grande giorno di niente arriva lui, Harold Snipperpott, un bambino che per il suo settimo compleanno chiede una festa vera, amici, veri, genitori affettuosi? qualcosa per cui valga la pena festeggiare, insomma. L?idea degli anaffettivi genitori di Harold ? quella di contattare l?uomo risolvi-problemi, il genio delle idee risolutive, e di commissionargli l?ardua impresa ? secondo loro ? di organizzare una festa. L?idea del signor Ponzio, il risolvi-tutto, ? quella di invitare nella meravigliosa e ricca casa degli Snipperpott un?intero zoo di animali veri, elefanti, ippopotami, orsi polari e coccodrilli compresi. Dapprima tutto fila liscio, sembra che anche i genitori di Harold si divertano in quella situazione ma, dopo, inizia il disastro?gli animali, guarda un po?, iniziano a comportarsi come animali e distrugguno il distruggibile. La festa diventa un autentico disastro, i genitori di Harold, nel tentativo di sfuggire alle zanne del coccodrillo, restano persino intrappolati in un cassone da cui per un bel pezzo non usciranno?. Per fortuna al momento giusto ? ma nemmeno troppo, ormai il disastro ? combinato ? arriva Ponzio, richiama gli animali ed ecco che in una processione da zoo tutti escono dalla casa e si dirigono al parco con Harold a capofila sulla groppa dell?elefante, i genitori sul corno del rinoceronte e un mare di curiosi che guardano e seguono la scena. Se non avessimo assistito con compassione al disastro della casa di Harold ci verrebbe solo da ridere al solo pensiero di una scena del genere! Ed infatti questo accade: ad Harold scappa da ridere e ai genitori, quando finalmente riusciranno ad uscire dal cassone, scapper? un moto di umanit? ed amore, un lungo appassionato bacio, di quelli da film! Sullo sfondo di una fontana colorata che ricorda moltissimo quella del Cicciapelliccia si ha la catarsi, gli animali trovano il loro spazio, meglio che in casa, e gli umani tornano, finalmente, umani con i loro affetti, le loro risate, i loro baci che non avevano, chiss? perch?, mai dato. E gi?, se l?attesa e l?immaginazione possono svoltare una giornata come accade a Eddie, e la noia pu? rivelarsi la porta per la scoperta del mondo esterno e anche di quello interiore, qui ? un disastro che pu? far scatenare l?umanit?, l?amore, la presa di coscienza delle cose importanti, una ridefinizione del punto di vista. Chi ? animale faccia l?animale e chi ? umano torni ad esserlo! Ancora una volta Beatrice Alemagna si prova con una storia familiare (qui compare anche il pap? in carne ed ossa) in cui un climax di eventi negativi, qui disastrosi, cultima con una catastrofe, nel senso letterale del termine, che rivescia l?ordine che si pensava stabilito e ne crea un?altro, decisamente migliore per il protagonista. Sapete qual ? il regalo pi? grande che resta ad Harold per i suoi 7anni? I dolcissimi baci della buonanotte. Per il suo settimo compleanno Harold ha in dono la sua famiglia, i suoi genitori, la loro umanit?? e anche un amico come Ponzio che corre ogni volta che c?? un disastro da fare o da aggiustare. Per la serie a volte per risolvere un problema ci vuole un disastro, non potete assolutamente perdervi questo nuovo bellissimo libro di Beatrice Alemagna!
nessuna recensione 20,00 Leggi tutto
Saldi! Il drago dalle 7 teste
Il drago dalle 7 teste
M. Sgarlata – R. Francaviglia
Il drago dalle 7 teste
C’era una volta un re molto potente che aveva 7 figlie, tutte bellissime. Venne il giorno in cui il re decise di maritare le sue 7 figlie. Si affacciò dalla torre più alta del castello e lo urlò ai 7 venti che portarono la sua voce in giro per il mondo.
L’indomani si presentarono al castello 7 cavalieri, tutti fortissimi. Il re li fece sedere nella grande sala e disse loro: “Le mie 7 figlie hanno da maritarsi. Chi di voi dimostrerà il suo valore portandomi una testa del drago che vive sulla collina potrà scegliere quale delle mie 7 figlie sposare.”
nessuna recensione 14,50 14,00 Aggiungi al carrello
Il fatto è
Il fatto è
Il fatto è che fare libri per i piccoli esseri umani è davvero difficile, in pochissimi, tra autori e case editrici si cimentano, in ancor meno ci riescono con successo. Il fatto è anche che a uno come Gek Tessaro i libri riescono meglio che le ciambelle, spessissimo hanno anche i buchi! Il fatto è che pochissimo sanno raccontare con la più assoluta semplicità la complessissima mente bambina che risponde a logiche dimentica e estranee dagli adulti. Il fatto è che quando un paperotto non pensa sia il momento di fare il bagno non c’è anatra o catena animale o lupo che tenga: resta incollato al prato!!! Nulla lo può smuovere, e non mi dite che con i vostri paperotto non vi è mai capitato! Se pensate sia la paura a bloccare paperetta siete decisamente fuori pista! Il fatto è, semplicemente, che paperetta non ha voglia di fare il bagno e ancor meno di essere spinta a farlo, anzi, più è spinta me lo fa! Non è difficile da capire eppure pare che per i grandi sia pressoché impossibile: l’ostinazione prende l’interpretazione del “capricci”, della paura. Invece la paperetta sta solo chiedendo di essere rispettata in una netta presa di posizione (alla lettera). Il fatto è di Gek Tessaro edito da Lapis è un albo cartonato premiato dal Premio Nati per Leggere nella fascia 6-36 masi perché in tutto e per tutto corrisponde e rassicura la logica infantile. I collage a tinte decise ma nette, le linee morbide, il formato cartonato con il buco in copertina: c’è tutto per avere un libro per la prima infanzia perfetto e per ritrovarvi intatta la forma di Gek Tessaro. Il testo non è in rima, come invece è solito fare questo autore che sulla musicalità punta gran parte dell’effetto narrativo, tuttavia anche Il fatto è non manca di ritmo: diciamo se che crea più che altro attraverso la retorica preferita dai bambini: l’anafora e la ripetizione con l’immancabile scarto che dà suspense alla storia e ci fa girare una pagina dietro l’altra per capire se questa paperetta lo fa o non lo fa il bagno. Ma certo che lo fa! In tarda mattina, con l’acqua scaldata dal sole, nessun rompiscatole intorno che spinge e controlla, senza paura di niente, paperetta finalmente senza render conto a niente e nessuno si tuffa per il suo proprio, puro piacere!
nessuna recensione 9,00 Aggiungi al carrello
Il Filo magico
Il Filo magico
Una mattina Annabelle trova una scatola che contiene un filo di mille colori e comincia a intrecciare maglioni per tutti. Piano piano la grigia città in cui vive e i cuori degli abitanti si trasformano. Ma la voce si sparge e un arciduca vanitoso decide che quel filo magico dev’essere suo. A ogni costo. Filo Magico è stato selezionato tra i Caldecott Medal Honor Books 2013 , che raccoglie i migliori albi illustrati dell’anno per l’Associazione delle biblioteche statunitensi.
nessuna recensione 15,00 Leggi tutto
Il fiume è un campo di pallone
Il fiume è un campo di pallone
Kato ha tredici anni, vive a Dakar, gioca a calcio, racconta storie per sopravvivere, è innamorato. Il mondo di un adolescente in Africa, tra musica, vita di strada e grandi sogni. Un racconto in cui non si perde mai la speranza e la voglia di amare, nonostante tutto. Le raffinate illustrazioni dello stesso Antonio Ferrara impreziosiscono il racconto, rivolto ai ragazzi dagli 11 anni.
nessuna recensione 10,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Il grande sogno della Cascina Cuccagna
Il grande sogno della Cascina Cuccagna
Di quanti strati sono fatti i sogni? In una vecchia cascina tanti quanti sono gli strati dei vecchi intonaci: spessi come la neve, sottili come il vento, trasparenti come l’acqua. Di quanti colori sono i sogni? Di tutti i colori dei muri antichi. C’è un posto, tra i palazzi della grande città, in cui i bambini girano di notte con buffi cappelli gialli: è un sogno o è realtà? Vieni con noi a scoprire la storia della Cascina Cuccagna: sembra una favola ma… è tutto vero. Ci sono persino Napoleone e il suo cavallo. E c’è spazio anche per te.
nessuna recensione 7,50 7,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Il ladro di colori
Il ladro di colori
Mafra Gagliardi - Stepan Zavrel
Il ladro di colori
NUOVA EDIZIONE
Un giorno in un giardino incantato arriva uno strano omino, sottile e grigio come l’ombra della sera. Sfiora le piante e gli animali con la sua spugna magica e ruba così il loro colore. Solo un bambino può rompere l’incantesimo...
“Quando sono triste, tutte le cose perdono il loro colore, diventano grigie. Chi mi ruba i colori, mamma?” Da questa domanda di mia figlia bambina, racconta l’autrice, è nata la fiaba “Il ladro di colori”: quasi un mito in miniatura imperniato sul rapporto tra la percezione del colore e lo stato d’animo infantile.
nessuna recensione 15,50 15,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Il ladro di polli
Il ladro di polli
La volpe rapisce la gallina e scappa nel bosco. Il gallo, l’orso e il coniglio si lanciano in un furioso inseguimento decisi a liberare l’amica pennuta. Ma durante la fuga per mari e per monti la volpe e la gallina si innamorano, e quando gli altri animali li raggiungono, pronti a suonarle di santa ragione alla volpe, non possono far altro che… Un successo internazionale pubblicato in 14 Paesitra i migliori libri illustrati del 2010 per la rivista americana Publishers Weekly.
nessuna recensione 7,50 7,00 Aggiungi al carrello