Anja
Anja
“Nel 1998 ho abitato per tre mesi a Mosca, allo scopo di raccogliere materiale per un altro libro ancora sull'infanzia abbandonata. Sono molto grata per l'apertura, la gentilezza e la comprensione che ho incontrato durante il mio lavoro lì. Sia presso i centri di raccolta della polizia e nelle carceri, che presso giornalisti russi e organizzazioni umanitarie sia russe che straniere. Ma soprattutto penso a tutti quei bambini e quei vecchi che vivevano in mezzo a tutto questo… e tuttavia avevano la forza di parlare e raccontare delle loro vite. Tutte le storie e gli avvenimenti del libro sono successi a qualcuno nella realtà. Per contro, come scrittrice mi sono presa la libertà di costruire un romanzo sul materiale raccolto.” Mecka Lind …«Anja, piccola mendicante a Mosca», è risultato essere il migliore tra i libri in concorso [La giuria del II Premio Nazionale di Letteratura per Ragazzi Città di Bella, composta da studentesse e studenti del Liceo Scientifico «Enrico Fermi» di Muro Lucano (PZ), coordinati dalla docente di Lettere prof.ssa Teresa Sabia, ha decretato il libro vincitore per la Sezione C], e il più rispondente ai temi della solidarietà e dell’amicizia; il linguaggio è chiaro, scorrevole, quasi giornalistico, di facile lettura e comprensione, ma mai troppo semplice o banale; il ritmo è coinvolgente, veloce, incalzante; i contenuti sono veri, crudi, suscitano forti emozioni, provocano nel lettore una profonda identificazione con la protagonista ed una forte simpatia, nel senso originale di condivisione della sofferenza. Abbiamo soprattutto apprezzato il modo in cui la trama si dipana, dalla scena di vita agreste introduttiva, già pervasa da un senso di inquietudine, ai numerosi colpi di scena e cambi di ambiente, fino al finale cauto che non conclude ma lascia tensione, desideri e speranze. Il tema è affrontato con realismo, senza mitigare alcuna situazione, e lascia il lettore con alcuni dubbi, inducendolo ad una utile riflessione e facendolo consapevole e più sensibile a tali situazioni. …Anja, la tredicenne protagonista del libro vincitore, si caratterizza per un profondo attaccamento al paese d’origine ed alla famiglia, per uno spiccato dono della poesia e della scrittura in genere, per un vivo desiderio di tornare a vivere una vita tranquilla insieme alle persone che ama. …Il libro sovente serve ad insinuare il dubbio e favorire la riflessione, ponendosi come obiettivo una presa di coscienza, una consapevolezza di una situazione negativa, di sofferenza o di disagio. …Bisogna affrontare i pregiudizi, e fuggire dal piccolo mondo falso e ovattato, dall’involucro vitreo sordo alla sofferenza in cui viviamo. Tra l’altro non bisogna arrivare a Mosca per trovare bambini rapiti e costretti a mendicare. Anche in Italia ce ne sono molti. La Giuria del Premio Nazionale di Letteratura per Ragazzi Città di Bella (PZ) II edizione 2005 Sezione C, Muro Lucano, 08-07-2005.
nessuna recensione 18,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Aurore
Aurore
Nelle terre innevate del Nord uno strano prodigio trasforma Aurore in pietra, disorientando la sua trib?. La metamorfosi porta via anche la sua memoria, ma un misterioso animale della foresta, Vokko, ? pronto a farle da guida spirituale e indicarle la via per tornare alla sua gente e ai suoi genitori. Per riuscirci ? necessario inventare una canzone che sappia raccontare il suo popolo e la sua tradizione, per tramandare per sempre alle generazioni future chi sono e da dove vengono. Chi sono? Da dove vengo? Dove vado? Questi gli interrogativi che l?essere umano si pone da sempre, senza mai riuscire a ottenere una risposta soddisfacente. A volte si affida alla fede e comincia a credere in qualcosa, riuscendo a sospendere i dubbi e le inquietudini. Ma le domande sono sempre l?, addormentate, pronte a risuonare appena il sentimento del divino lo abbandona. Un graphic novel profondo e pieno di echi fiabeschi e metafisici per Tipitondi, la collana di Tunu? dedicata a bambini, ragazzi e young adults (premiata al Lucca Comics 2012 come miglior iniziativa editoriale). Enrique Fern?ndez (1975) inizia la sua carriera firmando gli storyboard dei lungometraggi animati di El Cid, la leyenda (2003) e Nocturno (2007). Nel 2004 debutta nel mondo del fumetto, in Francia. Lavora con lo scrittore David Chauvel per l?adattamento de Il Mago di Oz (Tunu?, 2012) e realizza Les Lib?rateurs, pubblicato dalla casa editrice svizzera Paquet e da Gl?nat in Spagna. Nel 2009 scrive e disegna L`?le sans sourire pubblicata da Drugstore.
nessuna recensione 14,90 14,50 Leggi tutto
Saldi! Bacioespresso
Bacioespresso
Questi papà moderni vanno sempre di fretta! Spesso, di mattina, vanno a lavorare così spediti che hanno appena il tempo di dare un bacio superveloce al loro bambino e già si sono precipitati fuori dalla porta. E di sera, quando finalmente tornano dal lavoro, spesso sono attaccati al telefono e il loro bambino può ricevere un bacioespresso prima di andare a nanna! Corrono talmente veloci che sembrano treni: sono dei papà alta velocità! Ma c’è anche qualche bambino che è stufo di baciespressi, tanto da annunciare a tutti quanti: «Attenzione attenzione, il papàespresso delle 7,30 oggi non esce di casa prima di avermi ricoperto di baci e quindi accumulerà un ritardo INDETERMINATO!»
Nasce ad Avennes in Belgio nel 1963. Ha studiato all’Accademia di Belle Arti. Vive in una casa in mezzo al bosco circondato da conigli, volpi e persino orsi. Quando non disegna nel suo atelier, tiene corsi di illustrazione.
nessuna recensione 5,80 5,50 Aggiungi al carrello
Saldi! Balena Serena
Balena Serena
Balena Serena oggi è triste, non sorride più, e se ne va tutta sola per il grande mare. Chi può far tornare il buon umore alla Balena Serena? Chi può farla di nuovo sorridere?
Forse un pesciolino buffo che fa le facce strane e sa fare le capriole? E forse… un arcobaleno potrebbe apparire in fondo al mare!
Una storiella per i piccolissimi 
con tante voci onomatopeiche capaci di stimolare nel bambino 
il desiderio di comunicare.
nessuna recensione 12,00 11,50 Aggiungi al carrello
Ballando con il buio
Ballando con il buio
Quando si spengono le luci, la luna tramonta e il cielo si fa scuro... accade sempre qualcosa. Con la notte e l'oscurità arriva a casa di Alice l'allegro Signor Buio e la festa può avere inizio. Si balla, si canta e si gioca assieme a questo simpaticissimo e misterioso visitatore notturno. Una storia insolita da raccontare nell'ora della buonanotte, sotto le stelle estive, in una fredda sera d'inverno. Per vincere la paura del buio! E divertirsi quandi si spengono le luci. Età di lettura: da 4 anni.
nessuna recensione 14,50 Aggiungi al carrello
Banda di Maiali
Banda di Maiali
È l’ora della merenda. Filippo fa i dispetti a Carlotta e Rocco ha una pessima mira. Il tavolo si trasforma ben presto in un campo di battaglia. Il papà si arrabbia tantissimo e sgrida i suoi figli chiamandoli: «Banda di maiali!» E come per magia, i tre bambini si trasformano in porcellini! Quando poi chiama «Vecchia capra brontolona» la signora Gina, anche lei si trasforma in una capra! La storia prosegue attraverso un continuo cambio di sembianze fino ad arrivare a una trasformazione del papà che divertirà un sacco i bambini. Una divertente storia di Mireille d’Allancé che ripropone il desiderio del bambino di poter magicamente trasformare la realtà secondo i propri desideri.
nessuna recensione 12,00 Aggiungi al carrello
Saldi! Billy e il misterioso tesoro del nonno
Billy e il misterioso tesoro del nonno
Una nuova avventura di Billy si apre con un prezioso ritrovamento: una mappa del tesoro appartenuta al nonno del giovane bandito. Billy e l’inseparabile amico e compagno di avventure, il vermetto Giancarlo, si addentrano in una caverna, muniti di torcia ed elmetto, ma una bruttissima sorpresa li aspetta: un ragno gigante! Terrorizzati, si rifugiano nella casa di una talpa e lì scoprono che lei possiede un forziere regalatole dal nonno di Billy. Che cosa conterrà quel vecchio baule? La sorpresa è incredibile e racchiude in sé la gioia della festa, l’emozione dell’amicizia, il dono dell’allegria. Billy non esita a raccogliere l’invito del nonno e a condividerlo: in fondo, non sono i tesori materiali quelli capaci di regalare indimenticabili momenti di felicità...
Nasce nei Paesi Bassi, a De Bilt nel 1957. Studia all’Accademia di Belle Arti di Groningen. Espone in molte gallerie d’arte ed è attiva nel panorama artistico olandese. Dopo la nascita di suo figlio nel 1993, decide di scrivere e illustrare libri per bambini, dando inizio a una attività molto prolifica e di successo. Vive e lavora ad Amsterdam.
nessuna recensione 12,50 12,00 Aggiungi al carrello
Blub  blub  blub
Blub blub blub
? una bellissima giornata d?estate, in spiaggia fa caldo. Un bambino corre a tuffarsi in mare seguito da pap?. Ciaf, ciaf, ciaf! Ma all?improvviso... SWASH! Qualcosa lo solleva; ? il suo pap? in vena di scherzi. Un attimo dopo, per?, qualcos?altro arriva
nessuna recensione 5,80 Aggiungi al carrello
Blub blub blub
Blub blub blub

SU, SU, IN ALTO E CON UN GRANDE SALTO… È una bellissima giornata d’estate. A mollo sul suo salvagente, un bambino sguazza nell’acqua tranquilla. Ciaf, ciaf, ciaf… All’improvviso, però… FLUSH! Qualcosa lo solleva da sotto; è il suo papà, in … Continua

nessuna recensione 11,50 Leggi tutto
Buchi e bruchi
Buchi e bruchi
Il soggetto è spassoso, il testo è scritto in rima, le immagini sono il frutto di un vivacissimo mix di collage e colore tanto caro a Gek Tessaro. L’unica “pecca” dell’edizione precedente era il formato (piccino picciò) che davvero non rendeva giustizia alle illustrazioni e non dava abbastanza respiro al testo. Tutto risultava sacrificato e il fatto di avere fra le mani un quadrotto piccolino faceva pensare a un target baby (intorno ai 2 anni). Ma aprendolo e leggendolo, il contenuto spiazzava: testo non breve e non immediato, trama articolata. Perfetto secondo me dai 3 anni. Questa edizione di Lapis, 20×20 cm, rimette tutto a posto e dà a Cesare quel che è di Cesare (sarà contento anche Gek Tessaro…).
nessuna recensione 9,00 Aggiungi al carrello
Buingiorno Postino
Buingiorno Postino
Il postino, a cavallo della sua bicicletta, deve consegnare dei pacchi a molte coppie sparpagliate ai quattro angoli del globo. C?? la coppia degli ippopotami, quella delle scimmie, quella dei pinguini... e tutti sono ben felici di ricevere la visita del
nessuna recensione 11,50 Aggiungi al carrello
Saldi! Buon giorno piccolo Porcellino
Buon giorno piccolo Porcellino
In “Buon giorno piccolo Porcellino” veniamo alle prese con il classico amico che distoglie dagli impegni presi con altri e con se stessi proponendo prima giochi inventati (dal “cercarti–acchiapparti” a nuotare nel fiume), poi, poco alla volta, utilizzando con furbizia l’ingenuo di turno quale serva di casa. L’amico è Porcellino e l’ingenuo, naturalmente, è Tigrotto. Sarà una domanda fattagli da Porcellino a fargli ricordare – dopo tre giorni trascorsi interamente a casa sua, in quel ruolo – l’esistenza di Orsetto. Ma giunto a casa e trovata la porta sbarrata, l’erba incolta e il prezzemolo inselvatichito, verrà preso “da una grande paura”: essere stato abbandonato dall’amico di sempre. Non c’è bisogno che vi racconti come la storia si conclude… Giovanni Greci, Libri per partire libri per restare, Bambini Dossier, dicembre 1998, 39.
nessuna recensione 11,37 11,00 Aggiungi al carrello
Buonanotte Buio
Buonanotte Buio
"Il mio problema è senza scappatoie. Ho paura della parola Buio con tutto quello che può starci dentro:mostri, fantasmi, scheletri e vampiri!". In questo racconto l’autore narra di quella speciale paura, regina delle notti di molti bambini, che è la paura del Buio, tanto avvolgente quanto apparentemente invincibile. Quando cala il silenzio ed il mondo perde tutti i suoi colori, proprio quando risulterebbe impossibile distinguere una pianta di melo da una sedia, il piccolo protagonista decide di provare ad affrontare tutto quel nero abitato da creature sconosciute, attribuendogli un nome amico... ma un tale espediente potrà funzionare anche con la spaventosa paura del buio? E non è forse nel capire che "non c’è trippa per temibili spettri" che si inizia a diventare grandi?
nessuna recensione 12,50 Aggiungi al carrello
Buone notizie brutte notizie
Buone notizie brutte notizie
Buona notizia: Coniglietto e Topolino decidono di fare un picnic insieme. Brutta notizia: comincia a piovere. Buona notizia: Coniglietto ha l'ombrello. Cattiva notizia: il vento fa volare l'ombrello (e Topolino!) su un albero... Comincia cos? l'avventura di due amici tanto diversi di carattere. Con ironia e stile Jeff Mack ha saputo creare un libro intelligente e pieno di colpi di scena, che insegna a vedere il lato buono delle cose e celebra il trionfo dell'amicizia. Buone notizie: i bambini non vedranno l'ora di leggerlo e rileggerlo!
nessuna recensione 13,00 Aggiungi al carrello
Buongiorno Dottore
Buongiorno Dottore
Oggi c?? una bella fila dal dottore; quanti pazienti in attesa di essere visitati! C?? una tenera pecorella, una placida gallina, un coccodrillo goloso con il mal di denti, un elefante maldestro con un chewing-gum nella proboscide e poi un lupo con il mal
nessuna recensione 11,50 Aggiungi al carrello